Area Stampa

News
Prorogata la mostra WALLS fino al 15 novembre

Inaugurata il 4 luglio presso la Pinacoteca Comunale Carlo Contini di Oristano, la mostra WALLS dedicata al tema della divisione dei muri, sarà prorogata fino a domenica 15 novembre. WALLS è una mostra collettiva che vede la partecipazione di quattordici artisti sardi, campani e spagnoli, nata da un gemellaggio artistico iniziato nel mese di maggio 2019 negli spazi espositivi di Aversa, proseguito poi a Oristano nelle sale della nostra Pinacoteca.
Il progetto, da subito accolto favorevolmente dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Oristano, è stato affidato alla Fondazione Oristano e all’artista Marco Pili che hanno gestito gli aspetti organizzativi, mentre l’esposizione è stata curata da Chiara Schirru e Paolo Sirena.
“L’idea di prorogare l’esposizione, vista anche la chiusura straordinaria che ha interessato la Pinacoteca nel mese di settembre a causa dei contagi da Covid-19, nasce dalla volontà di permettere ai visitatori di continuare a riflettere sull’importante messaggio lanciato dalla mostra WALLS: la necessità di abbattere le divisioni e le barriere che tutti i giorni danno origine a lotte e tensioni, muri che sono sempre più invisibili e perciò ancora più difficili da sconfiggere - spiega l’Assessore alla Cultura Massimiliano Sanna -. Sensibilizzare la comunità su questo tema ci aiuterà a vincere le paure e a costruire attraverso il raffinato contributo dell’arte, nuovi ponti e nuove strade condivise”. I quattordici protagonisti della mostra sono: Enzo Angiuoni, Silvano Caria, Antonio Ciraci, Marina Desogus, Francesco Giraldi, Antonio Graziano, Michele Mereu, Mari Paz Pellín Sanchez, Marco Pili, Ivo Pirisi, Gianfranco Racioppoli, Pasquale Simonetti, Enzo Trepiccione e Vittorio Vanacore. Walls, organizzata con il sostegno della Fondazione di Sardegna, della Fundacion Paurides e di Askòs Arte, sarà visitabile nella Pinacoteca Contini, in via S. Antonio tutti i giorni fino al 15 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19.30. L’Assessore Sanna, infine, ricorda che, nonostante le difficoltà e problematiche create dall’emergenza sanitaria, si sta portando avanti l’organizzazione dell’importante mostra che celebrerà il 50° anniversario della morte del pittore Carlo Contini.

 

A 50 anni dalla morte il Comune ricorda Carlo Contini

Il 25 agosto del 1970 moriva Carlo Contini, il maggior artista oristanese del ’900.

“A 50 anni dalla morte, vogliamo ricordare questo grande personaggio della nostra cultura e porre in risalto l’alto valore artistico della sua produzione, che rappresenta un tesoro inestimabile, per la città di Oristano e per l’intera Sardegna” evidenziano il Sindaco e Presidente della Fondazione Oristano Andrea Lutzu e l’Assessore alla Cultura del Comune di Oristano Massimiliano Sanna.

“Il patrimonio di opere, lavoro e conoscenze deve essere salvaguardato e tramandato – prosegue l’Assessore Sanna -. Per questo motivo oltre alla mostra retrospettiva che ne celebrerà l’opera e che sarà inaugurata nel mese di novembre, l’Amministrazione comunale e i figli dell’artista, Carla e Valerio, con il supporto della Fondazione Oristano, stanno lavorando per dare vita a un Centro di Documentazione e Archivio su Carlo Contini, che possa contribuire a diffonderne e valorizzarne la figura e l’opera”.

Il processo già avviato con la donazione al Comune di tre opere di grande valore da parte degli eredi e l’opera del nascente Centro di Documentazione, permetteranno di porre le basi per la nascita di un museo artistico e biografico su Carlo Contini, che assicuri la conservazione, la tutela, la valorizzazione e l’esposizione al pubblico della sua storia e delle sue opere

MuseoOristano - Parte il potenziamento del progetto di valorizzazione del tracciato delle mura cittadine

Il progetto di valorizzazione del percorso delle mura medievali di Oristano compie un altro passo avanti. Entro qualche settimana saranno sistemati i nuovi pannelli illustrativi ed altri elementi che, integrando quelli già esistenti, consentiranno una migliore conoscenza della storia del tracciato murario che cingeva la città.
La Fondazione Oristano, darà il via ai lavori di potenziamento del progetto di valorizzazione del percorso delle mura medievali della Oristano giudicale grazie al contributo del Comune di Oristano e della Camera di Commercio di Oristano, nell’ambito del progetto “Destinazione Sardegna sviluppo e promozione percorsi culturali". “Il posizionamento di altri pannelli esplicativi, unitamente alla riverniciatura di alcuni tratti delle scritte che segnano il tracciato delle mura cittadine, rappresenterà un ulteriore passo in avanti nell’ambito della valorizzazione delle mura medievali di Oristano” spiega l’Assessore alla Cultura Massimiliano Sanna,
Il testo utilizzato per le scritte, tratto dall’iscrizione posta sulla Torre di Mariano II, ricorda la realizzazione delle opere di difesa della capitale arborense volute del sovrano giudicale alla fine del XIII secolo.
Il progetto, inoltre, in corrispondenza del tratto di mura attaccato alla Torre di Mariano II sulla Piazza Roma, prevede il posizionamento a terra di chiodi di ottone che ancora una volta riprodurranno il tracciato delle mura.
I nuovi pannelli, posizionati in corrispondenza dei principali tratti della cinta muraria ancora conservata, offriranno ulteriori notizie sulla storia della fortificazione oristanese.

Ufficio Stampa MuseoOristano – Ufficio Stampa Comune di Oristano:
Responsabile Sandro Pisu - Telefono: 0783 791203 | Fax: 0783 791203 - E-mail: ufficiostampa@comune.oristano.it